Home / Curiosità sui Personaggi / Il baule della contorsionista

Il baule della contorsionista

baule-contorsionista-behind-the-curtain
proprietario baule della contorsionista behind the curtain

Giuseppe Scognamiglio in divisa in una foto del 1923

Curiosità

E’ un baule degli anni 20, apparteneva ad un Ufficiale di Marina, e sul coperchio era applicata una targa in metallo riportante nome e cognome “Giuseppe Scognamiglio”. Il baule veniva imbarcato sulla nave durante i suoi numerosi spostamenti e conteneva quanto necessario per affrontare il viaggio da una destinazione all’altra.
L’ultimo viaggio di questo baule è stato quello che ha riportato lui e la sua famiglia in Italia da Pola, città che ha visto la nascita dei suoi figli ma che ha dovuto lasciare a causa della guerra.
Da quel giorno è rimasto chiuso in cantina per circa 80 anni.

 

Nonstante la nostra contorsionista fosse davvero minuta e leggerissima abbiamo voluto provare la sua robustezza salendoci sopra in 3, e fortunatamente, anche se con numerosi scricchiolii, ha resistito. Il baule è così pesante che se le fosse davvero appartenuto, la contorsionista difficilmente  sarebbe mai riuscita a spostarlo da sola anche se vuoto.

Dalle pagine...

Riusciva a infilarsi in un piccolo baule un pezzo alla volta...

Tratto da ``Dietro il tendone - Quando le luci si spengono`` 2016
error: Content is protected !!